Tre tipi di forex broker che devi conoscere

Nel forex online hai bisogno non solo di conoscere le basi e capire le strategie ma devi selezionare un intermediario detto “forex broker” ovvero un sito che ti consente tramite una piattaforma di trading di eseguire gli ordini.

Capirai che questa scelta non può essere casuale anche perchè può influenzare i tuoi risultati e i tuoi guadagni. Se scegli un sito affidabile ne beneficerai, se invece ti affidi a mediatori poco seri o non autorizzati puoi avere dei problemi.

tipi-brokers

Prima di entrare nel dettaglio dei vari broker oggi voglio parlare dei più comuni esistenti, questo ti aiuterà sicuramente a capire come orientarti. Un primo elenco di siti affidabili li trovi qui:

Broker Bonus Deposito minimo Payout Recensione Apri account
Plus500 servizio CFD Recensione Vai al broker
Markets Recensione Vai al broker
eToro bonus fino a 800€, social trading Recensione Vai al broker

I tipi principali esistenti sono di tre tipi :

  • Market Maker (MM)
  • No Dealing Desk
  • ECN

I broker market maker

Ogni società gestisce i suoi clienti e le piattaforme relative in modo diverso. A seconda del tipo di sito che sceglierai cambierà l’esecuzione degli ordini agli spread. Un market maker opera su due livelli. Da una parte c’è il trader che immette gli ordini nel sistema, dall’altro il broker che per ogni transazione offre un prezzo di acquisto e vendita. In questo caso le compravendita possono avvenire tra trader che operano con la stessa piattaforma in cui è il mediatore a fare da controparte.

L’obiettivo è quello di “fare il mercato” dunque catturare una porzione dello spread per guadagnare in modo sufficiente in entrambi i casi. In alcune situazioni un broker MM può liquidare immediatamente una posizione se intuisce che la direzione del mercato sta cambiando.

I broker no dealing desk

Un mediatore di tipo NDD è in grado invece di offrire delle quotazioni sulla base di prezzi ottenuti da diverse quotiazioni. Il broker in questo caso si fa carico dell’esecuzione delle operazioni e quindi in generale allarga il raggio dello spread trattenendo delle commissioni maggiori per fare un profitto su ogni singolo trade.

Broker ECN

Questo ultimo tipo non dispone invece di un proprio “dealing deks” ma offre delle piattaforme attraverso le quali i market makers operano con le banche. Un vantaggio rispetto agli altri è che offre maggiore anonimato sull’invio di prezzi e dunque offre meno informazioni da sfruttare nel meccanismo di domanda e offerta.

I brokers ECN sono quelli più diffusi anche perchè svolgono il loro classico ruolo di mediazione e dunque presentano il vantaggio di avere spread più bassi e di fornire un accesso più diretto al mercato.

 

Redazione

Più articoli di

Vedi post - Visita sito

Leave a Reply

*