Segnali Forex: che cosa sono e come funzionano

segnali-opzioni-binarie
Oggi scopriremo che cosa sono e come funzionano i segnali forex. Continua a leggere se vuoi scoprire cosa sono e come funzionano i segnali nel mercato delle valute.

I segnali del forex sono una serie di informazioni provenienti da svariate fonti, solitamente indicatori tecnici, che servono senza dubbio a capire qual’è il momento più adatto per acquistare oppure vendere sui mercati finanziari le valute, in maniera più profittevole possibile.

I segnali di ingresso informano l’utente quando e come aprire una posizione a mercato, un segnale di uscita è invece un segnale che propone cosa e quando chiudere a mercato. Sono poi presenti molte altre informazioni, come ad esempio i livelli di Stop Loss e Take Profit.

Trovare dei segnali di trading forex realmente affidabili, è forse un’impresa, in quanto non tutti i servizi disponibili possono garantire la stessa affidabilità ed efficienza. Per non parlare del fattore economico: non tutti i servizi di segnali online sono gratuiti, molti sono infatti a pagamento!

Non è detto comunque che quelli a pagamento siano necessariamente sconsigliati: anzi, molti servizi sono altamente professionali, e i creatori pretendono un pagamento nel caso i loro servizi vengano utilizzati. Sono preferibili tuttavia quelli gratuiti, in quanto integrati con il broker.

A cosa servono i Segnali Forex?

I Segnali Forex, servono essenzialmente per prendere delle decisioni finanziarie più sagge, utilizzando quindi “una guida” per entrare a mercato in maniera estremamente più sicura. L’utilizzo dei segnali forex, serve senza ombra di dubbio a minimizzare le proprie perdite, e ovviamente anche per aumentare i propri guadagni al massimo.

I segnali servono dunque a facilitare il lavoro di chi desidera investire oppure speculare sui mercati finanziari, qualsiasi tipo (quindi non solo quello forex) ma anche quello azionario, futures e materie prime.

Segnali Forex: come funzionano

Se è la prima volta che si fa trading, è importante iniziare subito prendendo delle decisioni giuste. Una mossa sbagliata nel trading, può drasticamente danneggiare il proprio conto di trading, mentre una buona mossa può portare grandi profitti.

Ci sono due componenti chiave che sono necessarie fin dall’inizio: una combinazione di una strategia di gestione patrimoniale vincente e un sistema di trading ben pianificato, sia che si tratti di forex, azioni, indici o materie prime. L’assenza di questi due fattori potrebbe tramutarsi in un vero e proprio disastro per l’investitore o commerciante.

I segnali di trading, possono arrivare via e-mail oppure può essere semplicemente ricevuto un messaggio sul proprio smartphone, oppure è possibile anche più semplicemente visitare il sito web del broker per ottenere il segnale. I servizi variano anche nel modo in cui vengono fornite le informazioni al cliente. Alcuni forniscono i grafici in tempo reale per fornire un quadro più chiaro su cosa sta accadendo nel mercato. È possibile ricevere i segnali, per poi decidere se si desidera acquistare o vendere il mercato.

Ad esempio 24option fornisce il miglior servizio di segnali di trading completamente gratuito, clicca qui per scoprirlo subito.

Come si interpretano i Segnali di Trading

segnali-di-trading

Nell’immagine qua sopra, è possibile notare una lista di segnali di Trading, che è possibile analizzare per capire come si possono interpretare, e quindi usare, i vari segnali di trading online. In questo caso stiamo parlando di segnali di trading per opzioni binarie, quindi segnali che non comprendono anche informazioni aggiuntive presenti nel trading classico, come ad esempio i valori di Stop Loss e Take Profit.

Vediamo dunque come sono strutturati i segnali di trading online:

  • Simbolo: in questo caso il simbolo è il nome del mercato, che può essere un titolo azionario, una coppia forex, un indice, una materia prima e molto altro ancora. Scegliere dunque i mercati che si desidera, prima di utilizzare un qualsiasi segnale di trading.
  • Tempo: il tempo è il momento in cui il segnale è stato creato. Prima si mette in pratica il segnale, aprendo una posizione, meglio è.
  • Tipo di opzione (o direzione): in questo caso, viene suggerita la direzione di investimento, che può essere al rialzo (CALL) o al ribasso (PUT).
  • Affidabilità: questo è un parametro certamente molto importante. Nel caso dell’esempio, l’algoritmo ordina dal più affidabile al meno affidabile i segnali di trading, ed ovviamente dovrà essere selezionato quello più affidabile, che consentirà un guadagno più sicuro.
  • Stop Loss e Take Profit: solitamente nei segnali forex, sono compresi anche i livelli di Stop Loss e Take Profit. Se non presenti, andranno impostati secondo i propri parametri di Risk Management.

Solitamente, i segnali sono categorizzati in base al timeframe, è buona norma quindi scegliere quelli più consoni alla propria strategia di trading (scalping, day trading, lungo termine etc).

Non necessariamente i segnali forex sono sempre manuali. Sono anche stati inventati quelli automatici, grazie al copytrading, dove è possibile copiare i “fornitori di segnali” in automatico, senza dover fare essenzialmente nulla. In quanto stiamo parlando di veri professionisti che sanno quello che fanno, e guadagnano ogni giorno sui mercati finanziari.

Segnali forex gratuiti

I segnali forex gratuiti, sono forse il miglior servizio presente sulla piazza. Vengono forniti direttamente dal broker, in maniera totalmente gratuita. Il broker infatti, guadagna in base alle commissioni sulle posizioni aperte e chiuse, e quindi ha molto interesse che il proprio cliente sia profittevole, e proprio per questo gli fornisce i segnali, che lo aiutano a fare un trading più responsabile e profittevole.

Con i segnali forex gratuiti, non c’è il rischio di buttare via i propri soldi con dei segnali forex a pagamento, che spesso potrebbero rivelarsi una delusione.

Buon trading con i segnali forex!

Salva

Redazione

Più articoli di

Vedi post - Visita sito

Leave a Reply

*