Migliori broker forex : ci si può fidare dei nuovi ?

Negli ultimi anni abbiamo assistito al lancio sul mercato di nuovi forex broker. E’ possibile fidarsi ciecamente di questi nuovi marchi ? Oggi cerchiamo di capire a cosa stare attenti per non rischiare di affidare i propri investimenti a mediatori sbagliati.

Come prima cosa osserviamo che molti trader utilizzano ogni giorno una o più piattaforme. Se siete dei principianti probabilmente ve ne basterà una ma non è così insolito passare da una all’altra con facilità. Ci sono sempre novità nel settore, promozioni e bonus allettanti che attirano sempre nuovi clienti. Se state negoziando con un broker e siete soddisfatti del servizio probabilmente cambiare non è una buona idea. Eppure si può trovare sempre di meglio anche per incassare bonus gratuiti che ci sono sempre.
trading-psicologia

Come per i servizi in generale sui nuovi clienti vengono dirottate le nuove offerte e dunque bonus molto generosi per i nuovi iscritti. Non a caso leggiamo spesso il termine “cacciatori di bonus” per indicare quegli investitori che sono sempre alla ricerca continua di incentivi. Questi trader mordi e fuggi dopo aver incassato i bonus cambiano subito piattaforma.

Come scegliere broker di qualità

Partiamo col dire che i broker di grande qualità sono pochissimi e tutti conosciuti nel settore. Valutate comunque la bontà di una piattaforma provandola e non per sentito dire. Un buon punto di partenza può essere quello di consultare i siti di confronto, a questo proposito vi segnalo la selezione dei migliori broker sul forex da cui potete prendere spunto.

Partite da questi e magari iniziate da un conto demo in modo da provare tutte le funzioni. Vi ricordiamo che fare trading in modalità demo non ha alcun costo e può essere molto vantaggioso per provare tutte le caratteristiche o sperimentare strategie. Purtroppo molti broker non offrono conti demo per il forex e questo può essere un primo campanello d’allarme. Se il broker chiede subito un versamento senza farvi provare nulla scartatelo senza dubbi.

Molti broker forex infatti non sono nemmeno regolamentati dalla Consob. Prima di iscriversi lasciando dati personali e i vostri soldi assicuratevi di avere a che fare con siti seri. Ad esempio broker come Plus500 sono conosciuti nel settore ed hanno la licenza oltre che piattaforme di enorme qualità. Marchi come questo non hanno bisogno di fare pubblicità anche perchè sono i clienti stessi a promuoverlo in quanto broker di qualità eccelsa.

Molto spesso sono siti pessimi ad essere pubblicizzati, su Facebook attualmente ne vediamo di tutti i colori. Ma quanti di questi sono regolamentati ? Quanti hanno sede in paradisi fiscali? In più molti promettono ricchezza e questo è il primo segnale per stare alla larga da questi siti.

Molto spesso, però, i bonus attirano ignari principianti che finiscono per depositare cercando poi di recuperare con un prelievo i soldi depositati. Se aprite il vostro conto forex presso un broker legale potete subito chiuderlo e ritirare i vostri soldi se ci ripensate senza alcun problema.

E’ evidente che siti come Plus500 o ad esempio 24option per citare il marchio leader delle opzioni binarie non hanno bisogno di marketing. Sono dei broker affidabili ed onesti, e gli utenti se ne sono accorti premiandoli.

Domande da porsi prima di aprire un conto forex

Torniamo alla domanda iniziale ovvero se c’è da fidarsi dei nuovi broker che arrivano sul mercato. Probabilmente alcuni fanno riferimento a società consolidate che lanciano nuovi prodotti, altri sono invece sconosciuti. Alcune domande che potete porvi prima di aprire un conto di trading presso un broker sono queste:

  • Il nuovo broker specifica nelle condizioni commissioni sull’eseguito? I migliori broker sono gratuiti e non hanno costi quindi statene alla larga
  • Il broker ha la licenza Consob? Se non lo è non iscrivetevi perchè non è legale in Italia
  • Il nuovo broker prevede dei bonus ? Incassatelo allora ed iniziate fare trading
  • E’ offerta la possibilità di aprire un conto demo ? Se si è un ottimo broker, provatelo gratis.
  • Che tipo di supporto viene offerto ? Dovrebbe essere garantito supporto e assistenza via telefono ed email almeno
  • Il nuovo broker ha spread convenienti?

Ci sono ovviamente domande molto più tecniche ma queste possono dare una indicazione di massima per valutare se il nuovo broker promette bene o è una truffa.

Redazione

Più articoli di

Vedi post - Visita sito

Leave a Reply

*