Come funziona il forex : uno approfondimento su spread, valute, posizioni

Probabilmente avrei già memorizzato i concetti base del forex, oggi voglio parlare di alcuni termini tecnici che sentiamo sempre quando parliamo trading.

Poichè il tutto ha a che fare con il concetto di valute, ti invito a leggere questo post sulle principali valute se non lo hai ancora fatto. Alcuni concetti che voglio approfondire sono quelli di posizione, spread e roll over.

Le principali valute nel forex

Le principali valute nel forex

Posizioni : short e long

Sui mercati finanziari si ragiona per posizioni. E’ possibile aprire una posizione long (acquisto) o una posizione di tipo short (vendita). Dopo che avrai negoziato e sarete un po’ allenati questi termini ti sembrerà tutto scontato e ovvio.

Poichè le valute sono scambiate e quotate a coppie per fare trading è necessario capire quando il valore della valuta base (la prima nella coppia, ad esempio in (EUR, USD) la valuta EUR è la base) andrà su o giù rispetto alla quotazione. Quindi se durante le tue analisi capisci che la coppia aumenterà sarà necessario aprire long ovvero acquistare.

Naturalmente ci sono tanti fattori che entrano in gioco, pensiamo a casi in cui si acquista ad esempio la valuta base e si vende la valuta di quotazione contemporaneamente. In ogni caso approfondirò negli articoli di analisi tecnica questi aspetti.

Per ora ricordati che :

  • Long : implica l’acquisto della valuta base e la vendita della valuta di quotazione
  • Short : significa vendere la valuta base e acquistare quella di quotazione

Spread

Il concetto di spread è molto utilizzato in ambito finanziario. Esprime sostanzialmente una differenza. Ricordati che è uno dei parametri su cui il tuo broker guadagna quindi è necessario che sia il più basso possibile, in questo caso di dice che il broker è conveniente.

Ma vediamo di chiarire questo aspetto. Le quotazioni del forex vengono forniti attraverso dei prezzi, ci sono il prezzo di offerta ovvero il prezzo al quale il broker consente di aprire posizioni short ed è detto Bid. Il prezzo Ask è invece il prezzo al quale il broker consente di aprire una posizione long.

La differenza tra Ask e Bid rappresenta lo Spread.

Ad esempio supponiamo di avere aperto una posizione Long sulla coppia EUR / USD a 2,2629. Se vogliamo vendere possiamo farlo ad esempio a 2,2525. In pratica stiamo perdendo subito che è normale appena si acquista. Come guadagni allora ? Il tuo obiettivo è quello di aspettare finchè quel prezzo sale, se supera i 2,2525 la posizione è redditizia.

In ogni caso approfondirò nella sezione dedicata all’analisi tecnica questi concetti con degli esempi, per ora memorizzate la terminologia.

Redazione

Più articoli di

Vedi post - Visita sito

Leave a Reply

*